Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, ha completato la vendita della società partecipata Safim a DexKo Global, leader mondiale nella produzione di telai motorizzati e altri componenti ingegnerizzati per rimorchi.

Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, annuncia di avere completato la vendita della società partecipata Safim S.p.A. (“Safim”) a DexKo Global Inc. (“DexKo”), leader mondiale nella produzione di telai motorizzati, chassis e altri componenti ingegnerizzati per rimorchi.

Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, è lieta di annunciare di avere ottenuto la certificazione B Corp, oltre ad una serie di altri riconoscimenti nel campo della sostenibilità e delle metodologie ESG.

Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, è lieta di annunciare che la sua controllata AromataGroup ha completato l’acquisizione del 100% di IPAM – Industrie Prodotti Alimentari Manenti, leader nella produzione e distribuzione di ingredienti alimentari.

Ambienta SGR SpA, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, è lieto di annunciare di essere stata nominata, per il secondo anno consecutivo, Firm of the Year in Italy ai Private Equity International Awards.
I Private Equity International Awards sono stati votati quest’anno da oltre 50.000 professionisti del private equity in tutto il mondo. La redazione ha analizzato le candidature e stilato una shortlist di nomination per le oltre 70 categorie in 3 regioni, aperte sia agli operatori generalisti sia a quelli specializzati, ed ha annunciato i vincitori nella Private Equity International Annual Review il 1° marzo 2019. Ambienta era in shortlist con The Carlyle Group e Investindustrial.

https://video.sky.it/news/cronaca/un-mare-da-salvare-accordo-con-ambienta-srg/v492263.vid

Sky Ocean Ventures e Ambienta Sgr insieme contro la plastica monouso. Il fondo creato dal Gruppo Sky per la salvaguardia dei mari e il più grande fondo europeo di investimenti nell’industria sostenibile, annunciano un accordo per l’individuazione di investimenti ad alto potenziale in tutti quei settori coinvolti nella produzione ed utilizzo della plastica per una catena del valore più efficiente ed ecosostenibile.
A questo scopo, Ambienta condividerà con Sky Ocean Ventures le sue metodologie proprietarie per valutare e misurare l’impatto ambientale (EIA, Environmental Impact Analysis) e per integrare i concetti di ESG (Environmental, Social e Governance) nella gestione delle aziende. Si tratta di metodologie essenziali per misurare la sostenibilità e l’impatto etico di un investimento, sviluppate da Ambienta in dieci anni di investimenti di successo in aziende private guidate da trend di sostenibilità. Inoltre, Ambienta e Sky Ocean Ventures collaboreranno per costruire un approccio comune per misurare l’impatto dell’inquinamento da plastica.

Sky Ocean Ventures, fondo del gruppo tv, chiede aiuto al private equity italiano per startup anti-inquinamento.

 

Ambienta SGR SpA, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, ha recentemente annunciato che la sua partecipata Safim S.p.A. ha completato l’acquisizione di una partecipazione di controllo in OMNI Hydraulik Ritter GmbH.

OMNI è un distributore indipendente di valvole, pompe e altri componenti di circuiti idraulici nell’ambito del mercato off-highway. Negli ultimi 10 anni, OMNI è stato un partner strategico per Safim nei mercati di lingua tedesca, sviluppando rapporti consolidati con tutti i principali produttori di mezzi per l’agricoltura, le costruzioni e la logistica, facendo leva su una forte competenza tecnica.

Safim è un produttore leader di componenti critici che massimizzano sicurezza ed efficienza energetica nel funzionamento dei circuiti idraulici a bordo di mezzi pesanti off-highway.

• Inserimento di 7 nuovi professionisti a supporto del programma di investimenti in Europa
• Raddoppio del team in Germania
• Rafforzamento della practice Sustainability & Strategy per consolidare la leadership nella sostenibilità
• Creazione della funzione di Investor Relations per meglio servire una base di investitori sempre più internazionale

Luca Pagani intervista Nino Tronchetti Provera per il quale “Il mondo del tessile è una bomba ambientale”.
E così vuole entrare in una società che limiti l’impatto del settore.

Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, annuncia che la partecipata Safim S.p.A. è una delle 5 società italiane, e tra le prime 100 in Europa, ad aver ottenuto la nuova certificazione ISO 45001 per la Salute e la Sicurezza sul Lavoro tramite l’ente di certificazione TÜV.

Secondo l’International Labour Organisation oltre 7.600 persone perdono la vita ogni giorno a causa di incidenti sul posto di lavoro o malattie legate al lavoro, mentre infortuni e malattie hanno ricadute significative sia per i datori di lavoro sia per il sistema economico in generale (fonte). La certificazione ISO 45001 è stata sviluppata nel 2018 con l’obiettivo di fornire ai datori di lavoro un quadro di riferimento per migliorare la sicurezza dei dipendenti, ridurre i rischi sul posto di lavoro e creare condizioni di lavoro migliori e più sicure.

La prestigiosa certificazione arriva a compimento di un percorso sviluppato da Ambienta negli ultimi 15 mesi volto a rafforzare le competenze ed i processi aziendali, portato avanti con l’ingresso di Pietro Santoro come nuovo CEO in supporto alla famiglia fondatrice Mamei, con l’obiettivo di proiettare Safim in una nuova fase della sua storia di crescita. Questo riconoscimento testimonia il successo e le potenzialità dell’approccio ‘ESG in Action’, una metodologia proprietaria sviluppata da Ambienta, che integra nell’operatività quotidiana fattori di investimento responsabile relativi alle tematiche ambientali, sociali e di governance.

Milano, 22 maggio 2018. Ambienta SGR, il più grande fondo europeo di private equity focalizzato sulla sostenibilità, annuncia le promozioni di un Chief Financial Officer (CFO) e di due nuovi Partner. In particolare Daniele Gatti è stato promosso a CFO, mentre Giancarlo Beraudo e Francesco Lodrini, entrambi già Principal, sono stati promossi Partner, con effetto immediato.

Dal suo ingresso nel 2012, Daniele Gatti ha dato un contributo importante alla raccolta dei due ultime fondi, entrambi oversubscribed, ed allo sviluppo ed implementazione di una serie di policy in materia di reporting ai Limited Partners, compliance, regulatory ed ESG che hanno permesso alla SGR di allinearsi alle best practice internazionali. Da quando si è unito ad Ambienta proveniente dalla divisione Corporate Finance e Transaction Services di EY, Daniele ha inoltre lavorato a sei transazioni sul mercato secondario e a due operazioni di co-investimento con Limited Partner, tutte concluse con successo.

Giancarlo Beraudo ha seguito vari investimenti da quando, nel 2010, è entrato in Ambienta. Tra questi, Lakesight Technologies, piattaforma leader nel settore del machine vision, FoundOcean Group, azienda di servizi legati al settore offshore, e SPIG, specializzata nei sistemi industriali di raffreddamento. Prima di entrare in Ambienta, Giancarlo ha lavorato per tre anni per il fondo di private equity Rhône Capital a Londra e due anni presso la sede milanese di Bain & Company.

Francesco Lodrini è in Ambienta dal 2011 e ha seguito diversi investimenti di successo, tra cui IP Cleaning, produttore di attrezzature per la pulizia professionale, Calucem, specializzata in specialty chemicals, e Safim, produttore di componenti idraulici. Prima di entrare in Ambienta, Francesco ha lavorato per tre anni per il fondo di private equity Barclays PE, oggi Equistone, e ha trascorso quattro anni a Londra presso Goldman Sachs e Monitor Group.

Le nuove nomine seguono un periodo molto positivo per Ambienta. La società ha recentemente ceduto con successo Oskar Nolte, azienda tedesca leader nella produzione di vernici ecologiche per l’industria del mobile, ed ha chiuso il terzo fondo raggiungendo l’hard cap di €635 milioni dopo meno di tre mesi di raccolta, superando il target iniziale di €500 milioni.

Nino Tronchetti Provera, Managing Partner di Ambienta, ha commentato:

“Siamo lieti di annunciare la nomina di Daniele a CFO e diamo il benvenuto a Giancarlo e Francesco nella partnership di Ambienta. Queste promozioni premiano il loro significativo contributo al successo della società, il loro impegno e la loro esperienza dimostrati nel corso degli anni. Crediamo che la crescita di Ambienta passi soprattutto dalla crescita interna dei professionisti che ne fanno parte e che ogni giorno contribuiscono al successo dell’azienda.”